Carta di credito falsa, come difendersi dai truffatori

Carta di credito falsa, come difendersi dai truffatori

16 Maggio 2019 0 Di Emilio Brocanelli

Una delle truffe più comuni riguarda la carta di credito falsa. La clonazione della tua carta di credito può avvenire in diverse circostanze. La più comune avviene direttamente al bancomat, quando tu, ignaro di tutto, ti rechi all’ ATM della tua banca per prelevare una certa somma di denaro. I malintenzionati, per realizzare la perfetta carta di credito falsa, installano un piccolo lettore all’ interno della fessura dove inserisci la carta di credito o il bancomat che leggerà la banda magnetica o il chip e trasmetterà i dati ad un server. Attraverso una videocamera posta nella parte superiore del bancomat, registreranno la sequenza del PIN che digiterai. In questo modo potranno realizzare una carta di credito falsa. C’ è un modo per difendersi? Certamente ci sono degli accorgimenti da tenere.

carta di credito falsa

Carta di credito falsa, come difendersi

Per difendersi dalla clonazione della propria carta di credito bisogna stare molto attenti. Innanzitutto, nel caso in cui la banca lo permetta, devi impostare il limite di prelievo giornaliero molto basso, in modo da perdere pochi soldi nel caso di clonazione della carta. Questo è sicuramente il primo intervento da fare. Qualora ti dovessi accorgere di un prelievo anomalo o di una spesa non effettuata da te, ricordati di bloccare immediatamente la tua carta di pagamento e di recarti alla polizia per denunciare il fatto. Con la denuncia in mano puoi richiedere il rimborso dalla banca, essendo assicurata per questi eventi truffaldini.

Nel caso in cui non ti sia possibile regolare il prelievo massimo giornaliero e mensile, devi preferire il prelievo nei bancomat protetti da una porta e che consentono l’ ingresso solo dopo aver inserito la carta nel lettore della porta. Difficilmente in questa tipologia di bancomat i malfattori riescono ad inserire tutti gli strumenti per poter realizzare una carta di credito falsa.

Quando ti rechi ad un ATM per prelevare, ricordati sempre di mettere le mani sopra alla tastiera per coprire il PIN che stai digitando. Così facendo, i criminali non riescono a riprendere l’ inserimento del PIN e quindi non saranno in grado di creare una carta di credito falsa.

Che fine fanno le nostre carte?

Quando una carta di credito viene clonata, viene utilizzata dai criminali per prelevare delle somme di denaro in qualunque bancomat ma non solo. Con lo sviluppo dell’ informatica e del Dark Web, molte nostra carte possono essere comprate all’ interno di market place appositi. In questi luoghi è facilissimo acquistare qualsiasi cosa illegale, prima fra tutte la tua carta di credito. Dopo aver effettuato l’ acquisto, l’ utente riceverà al proprio indirizzo la carta, ovviamente con il PIN e potrà liberamente prelevare al bancomat, fino a quando la carta non verrà bloccata.

Per concludere, mi sembra ovvio che devi tenere la massima sicurezza quando vai ad utilizzare il tuo bancomat o la tua carta di credito, sia se la utilizzi per pagare e sia se la utilizzi per prelevare. Quando paghi negli esercizi commerciali, non lasciarla mai incustodita perchè ci vuole veramente poco per clonare la carta.

Emilio Brocanelli

Potrebbe interessarti anche:

Come difendere la tua privacy con il Deep Web.

Motore di ricerca TOR, anonimo e sicuro.

Articoli correlati