Galaxy F , il primo Samsung pieghevole

Galaxy F , il primo Samsung pieghevole

Off Di Emilio Brocanelli

Al 90 % si chiamerà Samsung Galaxy F il primo dispositivo dell’ azienda coreana con display pieghevole e, con molta probabilità, verrà presentato per la prima volta al Mobile Word Congress di Barcellona che si svolgerà dal 25 al 28 febbraio 2019. Qualche tempo fa vi abbiamo presentato il primo smartphone in assoluto con lo schermo pieghevole, il FlexPai e, i soliti ben informati ci fanno sapere che l’ azienda coreana non ha appreso con felicità che qualcuno abbia presentato una novità simile prima di loro, proprio per questo ha deciso di accelerare lo sviluppo del Galaxy F.

Quella del display pieghevole rappresenta la prima vera novità per quanto riguarda il mondo mobile degli ultimi anni .Abbiamo conosciuto il sensore delle impronte digitali, il riconoscimento facciale, ma, per quanto riguarda la forma e la funzionalità degli smartphone, il mercato si è sempre di più saturato, senza riuscire a proporre nulla di nuovo, fino ad oggi ovviamente. Il Galaxy F non sarà accessibile a tutti, secondo alcune fonti coreane, questo nuovo dispositivo potrebbe costare 2 milioni di won, ovverossia 1800 dollari che, al cambio con l’ euro, sono più o meno 1500 euro.

Samsung Galaxy F , le caratteristiche tecniche

Non possiamo non  iniziare dal display per elencare le caratteristiche di questo nuovo Samsung Galaxy F. Questo dispositivo avrà un display Super Amoled da 7,3 “ una volta aperto in modalità tablet (2152×1536 pixel) e 4,6 ” da piegato (1960×840 pixel). Per quanto riguarda le app, dovrebbero disporsi automaticamente adattandosi a diverse ripiegature dello schermo, grazie al supporto che Android darà a questo tipo di tecnologia, infatti Android 10 Q dovrebbe essere studiato soprattutto per gli smartphone di questa tipologia, visto e considerato che anche Huawei sta per presentare il suo smartphone con il display pieghevole. Il Galaxy F , a differenza del nuovo dispositivo di Huawei non avrà il 5G. Per quanto riguarda le altre caratteristiche tecniche, meglio non sbilanciarsi ed attendere la presentazione ufficiale di questo smartphone.

Emilio Brocanelli

 

 

Vota questo articolo!