Aggiornamento Windows 10 forzato, Microsoft paga 10.000 dollari

Aggiornamento Windows 10 forzato, Microsoft paga 10.000 dollari

Off Di admin0804

Qualche settimana fa abbiamo parlato delle difficoltà che gli utenti hanno o hanno avuto con l’ aggiornamento di Windows 10 in quanto, molto spesso, l’ aggiornamento partiva senza che l’ utente l’ avesse richiesto o l’ avesse accettato. Questo è dovuto al nuovo aggiornamento del software ” ottieni Windows 10 “ che, in definitiva, installava l’ aggiornamento sul pc dell’ utente qualora quest’ ultimo avesse premuto sulla ” X “ rossa in alto a destra ( simbolo da sempre che indica la chiusura della finestra e non l’ accettazione dei termini e condizioni per installare un software ). L’ articolo completo che abbiamo pubblicato al riguardo lo potete trovare QUI . Come abbiamo scritto nell’ articolo, spesso, questo aggiornamento ha causato diversi problemi al pc degli utenti e, una donna di Seattle, ha deciso di far valere le proprie ragioni in tribunale.

Aggiornamento Windows 10 forzato, Microsoft paga

La signora, di nome Tesli Goldstein, non ha accettato o richiesto l’ aggiornamento a Windows 10 e, per la verità, fino al momento dell’ aggiornamento Windows 10 forzato, non aveva mai sentito parlare di questo nuovo sistema operativo. Una volta partito l’ aggiornamento, quest’ ultimo non è andato a buon fine, non precludendo però del tutto l’ utilizzo del pc ma a quel punto, il suo vecchio sistema operativo risultava essere compromesso e deteriorato e non consentiva una rapida esecuzione delle più banali e semplici operazioni come ad esempio l’ apertura di un file di Word. La signora, armata di buona volontà e propositi, ha contattato ripetutamente l’ assistenza clienti della Microsoft, senza però riuscire a risolvere il problema ( ovviamente ). Solo a questo punto ha deciso di rivolgersi all’ autorità giudiziaria ed un giudice, dopo un rapido processo, ha condannato l’ azienda americana al risarcimento di 10.000 dollari ( compreso l’ acquisto di un nuovo pc ). La Microsoft ha addirittura rinunciato al processo d’ appello che era in corso ed ha pagato la somma dovuta, questo potrebbe aprire la strada a nuove cause civili nei confronti di Microsoft. Fortunatamente la possibilità che avvenga un aggiornamento Windows 10 forzato è limitata al 29 Luglio, giorno nel quale scadrà definitivamente la possibilità di aggiornare il vecchio sistema a Windows 10 gratuitamente.

Emilio Brocanelli

Vota questo articolo!