Trova iPhone: che cos’è e come si usa

Trova iPhone: che cos’è e come si usa

Off Di Giada Fiordaliso

Spesso si sente parlare di “Trova iPhone”, ma di cosa si tratta esattamente? Si tratta di un’applicazione che solo il sistema iOS ha e che consente di ritrovare il cellulare. Precisamente è un sistema che può rivelarsi molto utile nel caso si fosse perso il proprio dispositivo. Con un metodo molto semplice infatti, e attivando delle credenziali, è possibile attivarla. In poco tempo così il proprio cellulare verrà ritrovato.

Trova iPhone: che cos’è esattamente

Quando si parla di “Trova iPhone” si indica un’applicazione molto utilizzata da chi ha un iPhone. Per essere precisi, si tratta di un servizio sviluppato dalla Apple Inc. e disponibile per iOS. Questo significa che per ora tale applicazione non si può usare sui dispositivi Android, e non solo. Significa anche che con pochi semplici click, si potrà ritrovare il proprio cellulare smarrito. Va specificato però che tale app è stata ideata per poter essere utilizzata dalla versione iOS 5 fino alle successive.

Oltre agli iPhone, il servizio in questione però è in grado di ritrovare anche altri dispositivi. Tra questi vi sono iPhone, iPad, iPod Touch, Mac, Apple Watch o anche AirPods.

Trova iPhone: come si usa

Per utilizzare l’applicazione “Trova iPhone”, prima la si deve attivare con una semplice procedura. Per potervi riuscire infatti basta andare sulla voce “Impostazioni” e leggere la dicitura “Trova iPhone”. Oltre a questo, per accedere si dovranno inserire le credenziali dell’ID Apple. In un attimo, dopo aver svolto queste azioni, l’applicazione sarà attiva.

C’è un altro modo per poter accedere all’applicazione. Si può andare su icloud.com e poi andare su icloud.com/find. Qui basterà accedere inserendo le proprie credenziali.

Precisamente ci sono anche diverse funzioni di quest’applicazione. Una di queste infatti è quella di poter inserire un numero di telefono altrui, o un altro sempre proprio. Questo serve perché non appena il telefono sarà trovato, automaticamente partirà una chiamata al numero selezionato.

Trova iPhone: le altre funzioni

L’applicazione in questione però non solo serve per inserire un numero di telefono da poter chiamare, una volta trovato quello perso. Tra le altre funzioni infatti c’è anche quella chiamata “Emetti suono” che fa squillare il proprio telefono sempre. Questo è molto utile, perché può aiutare a far suonare il dispositivo perso senza interruzioni. In questo modo, sarà abbastanza facile trovarlo.

Non ci si deve preoccupare se ci era dimenticati di togliere la modalità silenziosa al proprio cellulare. Infatti anche in questo caso, la funzione “Emetti suono” funzionerà senza problemi.

Un’altra modalità da poter inserire si chiama “modalità smarrito” che permette di inserire un codice da dover mettere, o di tracciare il percorso del telefono. Questo percorso riguarda le ultime 24 ore. In tal modo, se qualcuno rubasse il telefono, si troverebbe a dover inserire un codice oppure sarebbe “tracciato”. Il codice da inserire per poter sbloccare il telefono comparirà direttamente sul numero di telefono precedentemente indicato. Insomma, un ottimo modo per ostacolare i ladri.

Un’altra funzione si chiama invece “Inizializza” e cancella tutti i dati del dispositivo. In tal caso non si può avere la tracciabilità.

Va detto che ci sono anche versioni più aggiornate dell’applicazione “Trova iPhone”. Una di queste ad esempio si chiama “Dov’è” e ha tantissime funzioni. Oltre a quelle che possiede anche “Trova iPhone”, la versione più moderna ha anche la possibilità di condividere la propria posizione. Questa serviva per far capire ai propri amici dove ci si trova in un determinato momento.

Come si è visto, “Trova iPhone”, ma anche le sue versioni più aggiornate, hanno veramente tantissime funzioni, tutte molto vantaggiose. Insomma, si tratta di un servizio molto utile, dotato di tante modalità, tutte volte a proteggere il proprio cellulare.

trova iphone

Trova iPhone: alcune polemiche

Quando ormai si era sparsa voce della nascita di questa applicazione, già anni fa erano sorte alcune polemiche. Molti credevano che si trattasse una un servizio in grado di danneggiare la privacy altrui. Inizialmente infatti, si erano diffuse opinioni sbagliate. Tra queste vi era addirittura quella che vedeva questa applicazione responsabile di rubare dati su altri cellulari. In realtà non è possibile fare niente di tutto questo non tale servizio.

L’applicazione in questione infatti non serve per “rubare” dati altrui, bensì solo per trovare un dispositivo. Ha destato molte polemiche il fatto che si dovesse indicare un numero di telefono per trovare il dispositivo perso. In realtà questo non può rientrare nella violazione della privacy, anche perché si sceglie il numero da indicare!

Ha destato qualche problema anche il fatto dell’accesso all’ID Apple, ma anche qui ci sono state convinzioni sbagliate. Tale accesso viene richiesto proprio per poter proteggere la privacy. Insomma, l’applicazione “Trova iPhone” presenta diverse funzioni, e tutte per ritrovare un telefono. In poche parole, questo significa che non vi è alcun pericolo per la propria privacy, perché si tratta di un discorso totalmente scollegato da questa app.

Giada Fiordaliso

Vota questo articolo!