Come si guadagna su YouTube pubblicando i video?

Come si guadagna su YouTube pubblicando i video?

Off Di Giada Fiordaliso

YouTube è una piattaforma presente sul web dal 2005 e qui è possibile pubblicare video, canzoni, ottenendo un gran numero di visualizzazioni. Oltre alla possibilità di pubblicare, YouTube offre anche l’alternativa della condivisione: se un contenuto piace all’ utente, egli può condividerlo sui social network oppure inviarlo tramite WhatsApp o altre applicazioni. Senza dubbio, si sente molto spesso nominare il termineYouTuber, parola con cui si intende indicare una persona famosa sulla piattaforma, che condivide spesso contenuti caratteristici e che guadagna proprio grazie alla pubblicazione di video che registra. Molti si sono chiesti proprio come si guadagna su YouTube?

Quanto si guadagna con YouTube

Prima di iniziare a capire come sia possibile iniziare a guadagnare aggiungendo dei contenuti sul proprio canale YouTube, sarebbe curioso anche sapere quanto si può arrivare a guadagnare. Si consideri Felix Kjellberg, un ragazzo, precisamente uno studente di Goteborg. Si parla del più famoso YouTuber al mondo e il nome che usa sul proprio canale risulta essere PewDiePie. Oggi, egli risulta avere ben 96 milioni di iscritti sul proprio canale e arriva a guadagnare in media 10 milioni di dollari all’ anno. Va subito sottolineato che il giovane è riuscito ad arrivare a questo livello solo dopo anni, ma è possibile guadagnare su YouTube pubblicando semplicemente i propri video. Come poter iniziare?

Come si guadagna con YouTube e i video

Per capire come si guadagna su YouTube pubblicando i video, si deve prima di tutto avere un proprio canale. Con questo termine si intende dire che si deve creare una sorta di profilo, ovvero attivare un vero e proprio account, per poter far parte a tutti gli effetti della famosa piattaforma. Una volta ottenuto il canale, si potrà decidere anche un proprio “nickname”, ovvero un nome che faccia da una sorta di “alter ego”, un nome di facile comprensione, che possa catturare l’attenzione dei clienti che visioneranno i contenuti.

Come si guadagna con YouTube: i contenuti dei video

Si consideri che su YouTube possono essere pubblicati video con tutti i tipi di contenuto, tranne quelli offensivi, antirazziali, porno ecc…Tali tipi di immagini sarebbero censurate, segnalate e sanzionate. Se però il proprio obiettivo risulta essere quello di voler fare successo, sarebbe consigliato cercare di incentrare i propri video su un argomento unico. Con queste parole, si vuole intendere che molti YouTubers ad esempio, svolgono video solo sui videogiochi e mostrano come fare le cosiddette “Speedrun” cioè come concludere un intero videogioco nel minor tempo possibile. Altri invece si concentrano sul mostrare video in cui sono presenti mosse particolari per vincere un videogame, oppure trucchi per i videogiochi. Altri ancora invece, pubblicano immagini che attirano la curiosità dei visitatori e svolgono video come “i 10 luoghi più misteriosi al mondo”, oppure video esclusivamente divertenti.

Come si guadagna con YouTube: tutti i dettagli

Non servono grandi segreti per poter realmente capire come si guadagna su YouTube: tutto sta nelle visualizzazioni. Più un contenuto pubblicato viene cliccato da un numero ingente di visitatori, più riceve le “views” (le visualizzazioni) e di conseguenza, chi lo ha postato riesce a guadagnare. Per poter iniziare un guadagno però, l’unico modo è raggiungere prima di tutto almeno 1000 iscritti al proprio canale YouTube ed inoltre aver ottenuto ben 4000 ore di immagini caricate e visualizzate sulla piattaforma, il tutto negli ultimi 12 mesi. Se tale soglia non risulta essere stata raggiunta, allora non sarà possibile far parte del cosiddetto Programma Partner di YouTube, conosciuto in misura maggiore con la sigla “YPP”. Solo una volta che si diventa partner di YouTube infatti, si può iniziare a guadagnare delle cifre più considerevoli. Prima di diventare partner, i guadagni sarebbero davvero minimi.

come si guadagna su YoutTube

Come si guadagna con YouTube: diventare partner

Con l’espressione diventare partner di YouTube si intende avviare la possibilità di inserire contenuti pubblicitari all’ interno dei proprio video. Si potrà attivare questa azione soltanto dopo che si è raggiunto un numero davvero considerevole di iscritti e di visualizzazioni. Una volta che si diventa partner di YouTube però, sarà davvero possibile attivare la voce monetizzazione dal proprio account. Di conseguenza, sarà possibile ricevere una somma di denaro per ogni views che viene ricevuta. Si consideri che in media, il pagamento sarebbe di 1,5 euro per ogni 1000 visualizzazioni ottenute. Per ricevere denaro, sarà necessario collegare il proprio account YouTube con Google Adsense. Questo sistema conta il numero di visualizzazioni ricevute per ogni contenuto, e poi elabora il prezzo finale. Esistono però altre vie per poter aumentare il guadagno su YouTube.

Guadagnare con YouTube: le altre opportunità

Come già accennato, una delle opportunità per guadagnare in misura maggiore su YouTube risulta essere quella di Google Adsense. Un’altra risulta essere quella di far inserire anche dei contenuti pubblicitari all’ interno del proprio canale. Tuttavia ne sono presenti altre. Si pensi ad esempio alla collaborazione che alcuni YouTuber instaurano con terze parti. Cosa significa questo? Che le star della piattaforma web in questione, si accordano con dei social network per far sì che loro condividano i contenuti del canale, apportando ancora più views. Un altro modo per guadagnare, anche se molto meno utilizzato, risulta essere Patreon. Si tratta di una piattaforma dove sono direttamente i fan a fare delle donazioni, per poter sostenere i progetti dello YouTuber.

Guadagnare con YouTube: i consigli

Per capire come si guadagna su Youtube, oltre che la partnership con terze parti, si deve tenere a mente che i contenuti che si pubblicano devono essere assolutamente originali, devono colpire il pubblico, essere semplici ma convincenti. Se si mostrano video noiosi oppure realizzati in un linguaggio di difficile comprensione, le persone non li condivideranno. Si pensi che inoltre neanche finiranno di visualizzarli e non li diffonderanno. Anche il proprio nickname deve essere scritto seguendo una certa strategia di marketing. Questo significa che deve essere un nome facile da ricordare, oppure i visualizzatori lo dimenticheranno in fretta. Si deve tenere a mente che il primo obiettivo sono le views: senza quelle, non si guadagna. Va anche sottolineato che non sarà facile i primi tempi farsi conoscere ed ottenere subito un buon risultato, ma di certo non è impossibile diventare uno YouTuber di successo. Il tutto sta nel mantenere una certa tenacia e cercare di creare ottimi video.

Giada Fiordaliso

Articoli correlati