Posizionamento seo e altre strategie di marketing per la crescita aziendale

Posizionamento seo e altre strategie di marketing per la crescita aziendale

Off Di admin0804

Il posizionamento SEO è una tra le più efficaci e note strategie di marketing digitale che possono aiutare la crescita del business di un’impresa, ma non è l’unica.

SEM, Display Advertising, email marketing, social media marketing: i campi di azione sono numerosi e richiedono nozioni che non tutti possiedono. Per questo il fai da te non è consigliabile.

Lo studio di una strategia efficace e completa è la base di partenza per l’ottenimento di risultati duraturi. Ricorrendo ai servizi di una web agency come quelli che propone, tra le altre, l’agenzia web Drinking Media, sarà possibile evitare perdite di tempo e denaro.

In questo articolo scopriremo come viene impostata ed elaborata una strategia di digital marketing di successo.

Come impostare una strategia di marketing digitale di successo

Innanzitutto, cerchiamo di capire come impostare una strategia di marketing digitale.

Ancora prima di decidere a quali azioni ricorrere, è necessario stabilire un budget di partenza.

Oggi molti pensano che sul web si possano avviare campagne di marketing efficaci e a costo zero. Sebbene da un lato questa idea non sia totalmente errata, non è neanche del tutto corretta.

Alcune azioni strategiche, come il posizionamento SEO di un sito web o l’apertura di un blog, possono essere effettivamente essere messe in atto senza investimenti di denaro.

Come abbiamo però già avuto modo di spiegare, una strategia, per portare dei risultati concreti e tangibili, dev’essere realizzata da persone preparate e competenti.

Per questo, anche nel caso in cui non si volesse ricorrere a strategie di marketing a pagamento, come la SEM o gli advertising sui social media, sarà comunque necessario investire del denaro per avvalersi dell’aiuto di una web agency.

Analisi del mercato e obiettivi

Una volta stabilito il budget, bisognerà analizzare alcuni fattori relativi al business che si desidera promuovere.

Per prima cosa sarà fondamentale svolgere un’accurata analisi relativa a:

  • target di riferimento: oltre a chiedersi a quali persone ci si rivolge, è importante valutarne tutte le caratteristiche anagrafiche e comportamentali;
  • competitor diretti e indiretti: è importante identificare le aziende che offrono prodotti o servizi affini a quelli che si devono promuovere, analizzando anche le strategie di marketing da loro messe in atto per valutarne l’efficacia;
  • richieste del mercato: ancora prima di avviare una campagna di marketing, è fondamentale valutare le richieste del mercato rispetto ai prodotti o servizi che si andranno a promuovere.

Dopo aver raccolto tutti i dati relativi a questi tre elementi, si potrà valutare la Unique Value Proposition, ossia quel qualcosa che differenzia l’agenzia o il prodotto che si intende promuovere da quelli simili. Questo fattore sarà di grande aiuto per dare maggiore spinta alla strategia che si andrà delineando.

A questo punto, si potranno stabilire degli obiettivi a breve, medio e lungo termine. È importante che tali obiettivi siano concreti, ben definiti e raggiungibili.

 

Strategie di marketing: il posizionamento SEO

Dopo aver stabilito un budget, analizzato il mercato e definito degli obiettivi, si può iniziare a lavorare in concreto sulle azioni che determineranno la strategia di marketing.

Una delle strategie più note è, come abbiamo detto fin dall’inizio, il posizionamento SEO.

SEO è l’acronimo di Search Engine Optimization, ossia l’ottimizzazione per i motori di ricerca.

Un buon posizionamento permette di far apparire un sito web, un blog o un ecommerce nelle prime posizioni della Search Engine Result Page o SERP, relativamente a determinate parole chiave.

Un sito ben posizionato apparirà ai primi posti delle ricerche organiche, senza dover pagare per essere visualizzato.

Per ottenere tale risultato è necessario ricorrere all’ottimizzazione SEO on-page e off-page.

La prima riguarda l’ottimizzazione sito web e coinvolge sia i contenuti che il codice di programmazione. La seconda concerne le azioni compiute al di fuori del sito.

Ottimizzazione SEO on-page e off-page

L’ottimizzazione SEO on-page punta a rendere il sito più fruibile dagli utenti, interessante e in grado di farsi trovare e scansionare facilmente dai motori di ricerca.

Le azioni da compiere includono:

  • creazione di contenuti unici e di qualità
  • formattazione corretta con titoli e sottotitoli in h1, h2, h3 e così via;
  • utilizzo di grassetti ed elenchi puntati per rendere i contenuti più chiari e scorrevoli;
  • inserimento corretto delle parole chiave principali e secondarie;
  • creazione di title e meta-description efficaci;
  • paragrafi non troppo lunghi;
  • ottimizzazione del codice html, dei media e degli URL.

L’ottimizzazione off-page aiuta invece il sito web, il blog o l’ecommerce ad aumentare la web reputation, l’autorevolezza e la link popularity.

Una delle più utili strategie off-page messe in atto per migliorare il posizionamento è la linkbuilding. Questa consiste nel far linkare in modo naturale alcune pagine o articoli del proprio sito web da siti o magazine dotati di buona autorevolezza sul web.

Altre strategie di marketing efficaci

Se il miglioramento del posizionamento SEO è una delle strategie più utilizzate ed efficaci per promuovere un business online, ne esistono altre, a pagamento o gratuite, altrettanto fondamentali.

La web agency alla quale vi rivolgerete potrà ritenere utile per il vostro piano strategico ricorrere a:

  • SEM o Search Engine Marketing: riguarda il posizionamento a pagamento sui motori di ricerca e viene pagato in base al PPC o Pay Per Click. In poche parole, si paga solo quando un utente clicca sull’annuncio che rimanda al link sponsorizzato. I costi dei click variano in base alle parole chiave per cui si compete;
  • display advertising: sono spazi, come banner o pop-up, per i quali si paga una certa somma. Definendo il profilo del target, è possibile mostrare l’annuncio a utenti profilati, così da renderlo più efficace e aumentare le conversioni;
  • social media marketing: le azioni di social media marketing sono quelle che coinvolgono a 360° i social. Possono essere sia azioni gratuite, come l’apertura di una pagina e la pubblicazione di post, sia a pagamento, come le Facebook ads o le inserzioni su Instagram;
  • email marketing: un’altra strategia di digital marketing molto importante è quella dell’email marketing. Basata sull’invio di posta elettronica alla propria mailing list, è molto utile per spingere il target all’azione tramite call to action efficaci.
Vota questo articolo!