Come isolare un segnale wifi

Come isolare un segnale wifi

Off Di Emilio Brocanelli

Bloccare o isolare un segnale Wifi può essere necessario per certi precisi scopi: questi possono essere anche per non farsi infastidire da certi sconosciuti che tentano ripetutamente di entrare in una rete. Ecco perciò qualche sistema valido per isolare un segnale, e fare in modo così da evitare che malintenzionati possano accedere al nostro piccolo “bunker digitale”.
Provate ad usare la carta stagnola. O qualsiasi oggetto in un materiale d’alluminio: questi sono conosciuti per riflettere praticamente tutte le onde. Potete procurarvi il materiale da vecchie lattine, se necessario. Fate naturalmente caso che foderare bene le parti riflettenti è la chiave di tutto, perciò siate creativi in quel che vi sembra più adatto come forma.
Potete nel caso creare una scatola rivestita d’alluminio all’interno, in modo che il dispositivo rifletterà continuamente le onde su sé stesso. Si dice che anche un metallo spesso può isolare il segnale, perciò se avete una scatola – o qualsiasi contenitore – fatto in metallo spesso, provate a vedere se al suo interno è possibile bloccare il segnale.
Portate il Router o il dispositivo in un luogo dove potete sia comunicarci bene che anche tenerlo lontano da altri dispositivi “invasori”. Riposizionare il tutto può essere una buona regola per isolare un segnale wifi, fate comunque caso che chi ha un dispositivo abbastanza potente può anche ricevere il segnale del dispositivo che state riposizionando anche da una certa distanza, ma è piuttosto raro.
Le mura possono essere un perfetto modo per isolare il tutto. Molte case costruite tempo fa in Italia avevano un particolare materiale che è conosciuto per isolare parecchio del segnale d’ un dispositivo Wifi o cellulare: il tufo. Anche se non assorbe tutto il segnale, certe case possono avere delle mura con un’alta quantità di Tufo. Cercate la stanza che ha le mura più spesse per questo scopo.

Emilio Brocanelli

Vota questo articolo!