Le guerre sono sempre più cyber: ecco perché si ha bisogno di figure formate e aggiornate

Le guerre sono sempre più cyber: ecco perché si ha bisogno di figure formate e aggiornate

Off Di admin0804

Le tecnologie informatiche sono con il passare degli anni sempre più sofisticate. Si tratta di tecnologie che tutti noi ormai sfruttiamo nel nostro quotidiano. Basti pensare alle applicazioni che ci offrono la possibilità di prenotare una vacanza in pochi click appena. Basti pensare alla possibilità di leggere i nostri libri preferiti direttamente sullo smartphone o sul tablet o di guardare in streaming tutti i film e telefilm. Non solo, ricordiamo anche le applicazioni che si collegano alle webcam e che ci offrono la possibilità di proteggere i nostri beni anche da remoto, di controllare i bambini che dormono beati in un’altra stanza, di controllare e fare compagnia ai nostri animali domestici anche quando ci troviamo in ufficio oppure in viaggio, anche quando ci troviamo a chilometri e chilometri di distanza. È ovvio che con il passare del tempo queste tecnologie siano state utilizzate anche per azioni illegali, senza dimenticare ovviamente le guerre. Sì, anche le guerre sono sempre più cyber.

Le guerre sono sempre più cyber

Sono innumerevoli le applicazioni ad uso militare delle nuove tecnologie. Le forze armate dei vari paesi del mondo hanno a loro disposizione dei programmi che permettono ad esempio di comandare i sistemi d’arma a distanza. Basta un click per lanciare un missile e fare in modo che raggiunga un ben preciso obiettivo!

In una situazione di questa tipologia, il rischio è che un attacco hacker possa andare modificare i sistemi d’arma a proprio piacimento, così da mietere migliaia di vittime. Si tratterebbe di un evento disastroso, che deve assolutamente essere evitato. Per farlo, le infrastrutture e reti di comunicazione ad uso militare devono essere messe sotto protezione, devono essere gestite in modo accurato, devono essere monitorate al fine di capire se c’è un attacco hacker in corso prima che possano sorgere conseguenze negative.

Che cosa ne pensano NATO e Unione Europea

Sono state proprio la NATO e l’Unione Europea ad affermare che le guerre che avranno luogo nel corso dei prossimi anni non saranno su terra, ma guerre online, guerre sul web. Secondo NATO e Unione Europea questo significa che le guerre saranno più insidiose e proprio per questo motivo difficili da combattere. Ecco perché sono stati messi a punto appositi centri di comando. Questi scenderanno in gioco da in caso di attacco informatico, nel caso in cui dovesse davvero avere luogo insomma una guerra cyber.

La necessità di avere figure formate ad hoc

Sembra tutto molto semplice, non è forse vero? Centri di comando da far scendere in campo in caso di attacchi cyber e il gioco è fatto. Peccato però che presso questi centri di comando debbano essere presenti delle figure professionali formate in modo impeccabile! Purtroppo in Europa, e in Italia in modo particolare, di figure professionali di questa tipologia ne sentiamo in questo momento la mancanza.

I giovani alla ricerca di un buon posto di lavoro e che hanno voglia di mettersi in gioco dovrebbero allora prendere in considerazione l’idea di seguire un buon Corso Cybersecurity.

Il Corso Cybersecurity di Vega Training

Tra i migliori corsi di questa tipologia oggi disponibili, il corso organizzato da Vega Training ( Contatti: contatti@vegatraining.eu, Numero Verde: 800-177596). Vega Training è un ente di formazione accreditato a livello internazionale per le certificazioni IT più importanti al mondo: Cisco, Check Point, Fortinet, Microsoft, CompTIA, VMware Academy, Huawei, giusto per fare alcuni esempi.

È un ente che permette di seguire i corsi di formazione direttamente in aula, in presenza, ma che offre anche la modalità elearning. In questa modalità si è presenti in tempo reale in aula, ma direttamente dal proprio computer. Si tratta di un nuovo modo di fruire dei corsi di formazione, moderno ed estremamente pratico. Ovviamente sono presenti anche laboratori, da remoto e disponibili ogni giorno 24 ore su 24.

I laboratori sono importanti per potersi trasformare nelle figure professionali di cui si ha oggi un grande bisogno, perché consentono di mettere immediatamente in pratica ciò che è stato possibile studiare durante il corso.

Vota questo articolo!