[ Guida ] Navigare in modo anonimo

Off Di Emilio Brocanelli

Abbiamo deciso di realizzare questa breve guida su come navigare in modo anonimo su internet al fine di rendere partecipi tutti i nostri lettori e non certo per invigliare gli stessi a compiere atti delinquenziali come truffe o furti su internet. Navigare in modo anonimo può essere utile qualora si voglia navigare in tranquillità senza che i siti registrino la propria identità attraverso l’ indirizzo ip.

Per navigare in modo anonimo ci possiamo avvalere dell’ aiuto di “Tor Browser”, un browser di nuova concezione sviluppato sulla base di Mozilla Firefox ( è identico al browser di Mozilla ). Per scaricare “Tor Browser” potete andare al seguente link: Tor Browser , scegliere il sistema operativo che si sta utilizzando e premere sul tasto “Download”.

Dopo aver scaricato il software installatelo come fosse un programma qualsiasi ed alla fine dell’ installazione cliccate sul collegamento all’ eseguibile, aprendo così il programma. Il software tenterà di connettersi alla rete Tor e quando ci sarà riuscito la schermata iniziale del software si presenterà così:

navigare in modo anonimo

La versione nell’ immagine è in inglese ma potete benissimo scaricarlo nella lingua che più preferite. Come potete vedere, il software si presenta come Mozilla Firefox ed anche le funzionalità sono le stesse, tenete presente semplicemente che Tor Browser, per permettere il completo anonimato nella navigazione, avrà di default disabilitate tutte le funzioni che possano ricondurre la navigazione al vostro pc, come ad esempio il plugin di Flash Player, oppure la possibilità di salvare i cookie.

Come può garantire Tor la navigazione in modo anonimo ?

Quando il programma, una volta avviato, si è collegato alla rete Tor, ha effettuato questa connessione ad una serie di server che rimbalzano la vostra connessione diverse volte ed in diverse parti del mondo, rendendo così quasi impossibile individuare da dove ci si è effettivamente connessi. Il lato negativo di questa connessione è che, ovviamente, la connessione internet risulterà essere più lenta, proprio a causa di questo continuo rimbalzo tra un server e l’ altro.