Cambiare IMEI Samsung, la procedura

Cambiare IMEI Samsung, la procedura

Off Di Emilio Brocanelli

Chiariamolo subito, cambiare IMEI Samsung è illegale. In Europa questa operazione non è consentita dalla legge, mentre risulta essere legale in Africa e in Asia. Questa guida che sto per descrivere deve intendersi solo per uso di studio in quanto, come ho già detto, cambiare IMEI Samsung è un’ operazione illegale e potresti avere dei guai giudiziari. Prima di iniziare con la guida, ritengo opportuno spiegare cosa è un codice IMEI e i vantaggi e gli svantaggi nel volerlo cambiare.

Cambiare IMEI Samsung, cosa rappresenta questo codice?

Il codice IMEI di un qualsiasi dispositivo elettronico è composto da numeri e rappresenta, in sostanza, tutto ciò che riguarda quel determinato dispositivo. Ogni dispositivo ha il suo personale codice IMEI. Posso asserire con una certa sicurezza che, il codice IMEI di uno smartphone o di un tablet, può rappresentare ciò che per noi è il codice fiscale. Un codice IMEI, generalmente, è composto da 15 cifre. Le prime 8 indicano l’ origine del dispositivo ed il modello, mentre le ultime 6 indicano il produttore.

Quando il tuo dispositivo Android viene rubato, puoi richiedere al tuo operatore di rete, di bloccare il codice IMEI. L’ operatore di rete lo farà e comunicherà la stessa cosa a tutti gli altri operatori, rendendo così inutilizzabile il dispositivo. Ora voglio specificarti tutti i vantaggi e gli svantaggi dal voler cambiare IMEI Samsung.

Cambiare IMEI Samsung, i vantaggi

  1. Se sospetti che il tuo dispositivo venga utilizzato da terze persone per poterti spiare, cambiare IMEI Samsung può impedire che questo venga fatto.
  2. Il tuo dispositivo presenta dei problemi relativi al suo codice IMEI, cambiandolo risolverai tutti i problemi.
  3. Vuoi ottenere un nuovo ID del dispositivo puoi cambiare IMEI Samsung.
  4. Il dispositivo è vecchio, potresti non poter aggiornare la versione di Android e le app, compromettendone il funzionamento. Cambiando il codice IMEI comunichi al server di Google che la versione del dispositivo è più recente.

Cambiare IMEI Samsung, gli svantaggi

  1. In Europa è illegale cambiare IMEI Samsung. E’ legale solo in Africa ed in Asia.
  2. Il codice IMEI è scritto all’ interno della root principale del dispositivo. Cambiandolo potresti rovinare lo smartphone.
  3. Cambiando l’ IMEI perdi la garanzia sul dispositivo perchè, quando lo acquisti, il venditore riporta il codice IMEI sulla ricevuta.

Cambiare IMEI Samsung, tutti i passaggi

Per poter cambiare IMEI Samsung bisogna seguire una certa procedura. Questa procedura può variare da dispositivo a dispositivo. Comunque, i punti salienti per poter effettuare questa operazione sono i seguenti:

  1. Connettere il dispositivo in bluetooth ad un pc.
  2. Sbloccare i permessi di root sul dispositivo.
  3. Cambiare IMEI Samsung.

Connettere il dispositivo in bluetooth ad un pc

Se il dispositivo non ti consente di scaricare le applicazioni dal Play Store, allora sei costretto a scaricarle sul pc e poi inviare il file apk direttamente dentro al dispositivo attraverso la connessione bluetooth. Per poter connettere il dispositivo al tuo pc devi eseguire questi passaggi.

Per prima cosa abilità il bluetooth sul tuo telefono. Abbassa il menu a tendina che si trova nella parte superiore del dispositivo e individua l’ icona del Bluetooth. Se non è evidenziata i neretto, premila per abilitare la connessione.

Cambiare IMEI Samsung

Una volta abilitata la connessione devi andare a connettere un nuovo dispositivo. Per poterlo fare, clicca su ” Impostazioni ” e cerca ” Dispositivi Collegati, Bluetooth “. Una volta trovato cliccaci sopra. Nel nuovo menu che ti si aprirà, clicca su ” Accoppia nuovo dispositivo “. Ovviamente il bluetooth deve essere attivo anche sul pc.

Cambiare IMEI Samsung

A questo punto riceverai un codice sia sul dispositivo che sul pc, clicca su ” Si “ o su ” Ok “ su entrambi i dispositivi, ed i 2 saranno associati.

Sbloccare i permessi di root sul dispositivo

Sbloccare i permessi di root sul dispositivo significa abilitare il super user. Questo è un utente che può effettuare qualsiasi modifica software al dispositivo. Per poterlo abilitare, ti consiglio di seguire una guida a parte. Questa guida la puoi trovare QUI.

Cambiare IMEI Samsung

Ed eccoci giunti alla conclusione di questa guida, con l’ ultimo passaggio, ed il più importante. Prima di continuare, devi assicurarti che il tuo dispositivo possa installare le app di terze parti ( cioè quelle non scaricate dal Play Store ). Per poter abilitare questa funzione, vai su ” Impostazioni “, poi su ” Sicurezza “ ed infine cerca ” Installa app di terze parti “ ed assicurati che ci sia la spunta, altrimenti inseriscila.

A questo punto, per poter cambiare IMEI Samsung, devi scaricare Aptoide. Questa è un’ app tipo Play Store che ti consente di scaricare delle applicazioni. Una volta scaricata inviala al tuo dispositivo tramite bluetooth. Una volta inviata, nel dispositivo la potrai trovare proprio nella cartella bluetooth. Cliccala per poterla installare e rispondi ” Si “ alla domanda successiva. Una volta installata aprila e, nel campo di ricerca, scrivi la parola Xposed imei Charger. Scarica l’ applicazione che Aptoide ti troverà. Una volta scaricata aprila e, da qui, dovrai semplicemente cliccare su ” Apply “. Se vuoi ti puoi segnare il codice IMEI originale del dispositivo, in quanto questa app te lo mostra nella schermata principale. Ora devi semplicemente riavviare il dispositivo. Poi prova a scaricare tutti gli aggiornamenti software e vedrai che non avrai nessun problema.

Emilio Brocanelli

Potrebbe interessarti anche:

Bloccare cellulare rubato, come fare?

Attivare Secure Boot per proteggersi dai rootkit.

Sbloccare iPhone trovato in strada.